Ecomaratona del Chianti i finisher della 11 e 18 km.

Carrellata dei protagonisti della Uisp Chianciano al Trailo de Luca 11 km e Ecotrail 18 km.

Carmine Mellone, Fabio Baglioni, Alessandro Paganelli, Giovanni Mariotti, Umberto Cocchi, Meg Cassamally, Alessandro Pellegrini, Nicoletta Sanarelli, Moreno Ghezzi, Gianni Mureddu e Alessandro Bobo Magliozzi. 

PDF24    Invia articolo in formato PDF   

Ecomaratona del Chianti un po di tutto – il commento di Alessandro Chiezzi finisher insieme alla Katia.

Cronaca di una giornata speciale.

E’ veramente difficile rendere merito con le parole alla bellezza della giornata di ieri. E’ stato un concentrato di emozioni per me, per la mia squadra e per Stefano che ho visto felice e commosso come non mai.

Cominciamo dall’inizio, da questa corsa che a mio avviso è tra le più belle e meglio organizzate d’Italia già dalla mattina presto il vedere centinaia di podisti colorati mi riempie subito il cuore e mi da la carica giusta, non sono in forma, i miei tendini purtroppo non mi lasciano mai molto tranquillo ma tutto passa in secondo piano. La maratona, e dunque anche l’eco, è sempre stata la mia gara e non vedo l’ora di partire e sudare, di sentire l’odore della terra, dell’erba e del bosco di questa splendida terra che è il Chianti. I chilometri scorrono e l’esperienza  mi consiglia il passo da tenere. Con i compagni d’avventura che via via trovo commento la bellezza del paesaggio e l’essere toscano mi rende orgoglioso, penso a Katia la mia compagna anche lei in gara, come i miei amici Mauro (vero trailer ma alla prima 42km) a Daniela sulla quale si riversano sempre tante aspettative e agli altri membri della mia squadra. Alla fine un successo per tutti e non voglio parlare di tempi se non con un eccezione, già perché la nostra Daniela Furlani con 3h 33min e 31 sec vince la prestigiosa VII Ecomaratona del Chianti classificandosi Undicesima assoluta un tempo eccezionale ottenuto con una naturalezza incredibile. Un vero talento che se avesse fatto atletica leggera da ragazza secondo me avrebbe fatto molta molta strada.

Un grazie per finire a tutti gli organizzatori e volontari che negli anni hanno messo in moto una “macchina” perfetta che ti coccola ed assiste dall’inizio alla fine.

www.pdf24.org    Invia articolo in formato PDF