Sabato e domenica 48 ore di impegni per la Uisp Chianciano.

Da domani mattina alle 7.00 fina all’una di notte di domenica saranno 48 ore di impegni, per la Uisp Chianciano. Si parte domani con la gara di Foiano, Camminata del Donatore e poi dal pomeriggio a Castiglion D’Orcia ”Tuscany Crossing” consegna dei pettorali, dove i Nostri atleti saranno impegnati nelle varie frazioni di 32 e 50 km, mentre il gruppo con i ragazzi ai ristori e al controllo nei vari punti della gara. Domenica mattina alle 5.00 partenza da Castiglion D’Orcia della 100 km e delle staffette, mentre alle ore 9.00 da Montalcino partirà la 50 km e alle 9.30 da Castiglion D’Orcia la 32 km.  Oltre 500 gli atleti iscritti nelle varie distanze. La gara attraverserà tutti i più bei posti della Valdorcia, Vignoni alto, Bagno Vignoni, Il Gladiatore, Pienza, Vitaleta, San Quirico, i Cipressi di Triboli,  Montalcino, Sant’Antimo, Vivo D’Orcia, Campiglia per poi ritornare a Castiglion D’Orcia. Io sarò li con Voi ad incitarVi,  se avrete bisogno ad auitarVi, e ad immolrtalaVi con la mia macchina fotografica, sarà anche un modo per ritrovare i vecchi amici con i quali ho condiviso tante esperienze, non ultima la 24 ore di Torino, in bocca al lupo ragazzi la Valdorcia e Valdorciani Vi aspettano.DSCN8927DSCN3547

DSCN3448

PDF Creator    Invia articolo in formato PDF   

Le più belle immagini dei nostri atleti al “Cetona Trail”

Le più belle foto degli atleti della nostra squadra al Cetona Trail con i ringraziamenti a chi da Arezzo si è spostato per dare una mano alla gara, al grande supporter Giancarlo Baccelli che tanto ha fatto per la riuscita della manifestazione, grazie per l’ospitalità e per la disponibilità.  DSCN4007DSCN4002DSCN3979DSCN3953DSCN3927DSCN3926DSCN3921DSCN3913DSCN3892DSCN3889DSCN3802DSCN3765DSCN3764

DSCN3761

Word To PDF    Invia articolo in formato PDF   

Domenica da sballo. I fratelli Paganelli 1^ e 2^ assoluti a Sigerico, Attilio 2^ assoluto al Saracino.

La Uisp Chianciano si conferma ai vertici delle gare con i suoi migliori atleti  e anche con ottimi piazzamenti alla Corsa del Saracino. Attilio Niola fermo dalla campestre nazionale del 15 marzo per un risentimento muscolare si conferma in netta ripresa classificandosi al 2^ posto assoluto,  Andrea Rosati 11^, Stefano Taccone 35^, Andrea Martire 59^, il rientrante Vincenzo Alfieri 44^ e 8^ dei veterani. Mentre a Sigerico la coppia di gemelli Teo Ma e Ale salgono nei primi due gradini del podio nella 10 km. Da ricordare la grande mezza dei Dogi corsa per Saucony da Teo Ma 33^ assoluto 1.14 il tempo, la Sua foto quella di Maurizio de Lellis alla mezza dei Dogi e il grande Calcaterra.20150419_11045920150412_12032711038928_550131605128664_1854578815954480702_nIMG-20150419-WA0001-1IMG-20150419-WA0001IMG-20150419-WA0000-1IMG-20150419-WA0000IMAG2878CIMG6280

19623_441406372690317_672024644871086594_n

PDF Download    Invia articolo in formato PDF   

Gabriele Duranti e la “Regina Daniela” asfaltano il Cetona.

Ovviamente è una battuta, ma Gabriele da tanto mi aveva detto che gli sarebbe piaciuto sfidare il “Cetona” e oggi l’ha fatto con successo. Complimenti a Lui e alla Sua performance dal primo all’ultimo km. Daniela già conosceva il Cetona ma tra fare un allenamento e la gara è tutta un’altra cosa,  ovviamente anche un’altra soddisfazione. Permettetemi di ringraziare l’Amministrazione Comunale di Cetona, nella persona del Sindaco, tutti gli alteti che hanno partecipato alla gara, tutti i volontari della Uisp Chianciano, Gaspare e Cri,  la Società sportiva di Cetona per la concessione degli spogliatoi,  la famiglia Dalgas per la particolare accoglienza che ha riservato a tutti volontari, amici, e atleti.

Classifica – ASSOLUTA - CATEGORIE - SOCIETA’ -

DSCN3808DSCN3810DSCN3811DSCN3923DSCN3812DSCN3813DSCN3883DSCN4334

PDF Creator    Invia articolo in formato PDF   

Cetona Trail – notizie

A causa di un problema, sono cadute delle piante all’inizio del percorso, è stato modificato e sarà circa un km. e mezzo in più. Spogliatoi e docce al campo sportivo di Cetona a 400 metri dalla partenza. Allego la piantina del percorso, significando che la freccia che vedete si ricongiunge ai primi 7 km, quindi i primi 7 km si faranno sia all’andata che al ritorno, consiglio di vestirsi che in vetta farà un pò freschino, i ristori due per due volte sia all’andata che al ritorno.

percorso cetona 3

Free PDF    Invia articolo in formato PDF   

Quasi 170 km, per Paolo Fabbrini 24 assoluto negli open ai Campionati Mondiali 24 ore a Torino.

Si sono conclusi domenica a Torino i Campionati Mondiali ed Europei di 24h. Il titolo iridato va al tedesco Reus Florian, capace di percorrere 132 giri del tracciato torinese – 2km all’interno di Parco Ruffini - per un totale di 263,899km alla media di 5:26 al km. Al femminile successo a stelle e strisce per Katalin Nagi, capace di correre in totale 244,495km alla media di 5:52km (122 giri). Dalle 10.00 di sabato 11 aprile alle 10.00 di oggi domenica 12 aprile, sono stati 451 atleti in gara.

ITALIA - Il migliore degli azzurri al traguardo è il piemontese Paolo Rovera (ASD Dragonero), 18° con 243,688km percorsi alla media 5:53 al km. Alle sue spalle 28° Tiziano Marchesi (Bergamo Stars Atletica) con 238,020 km seguito dal compagno di club 43° Nerino Paoletti con 227,032km.
In difficoltà Ivan Cudin (GM Udinesi UOEI) che viaggiava nelle prime 5 posizioni sino alla 10ma ora ma che poi taglia il traguardo al 65° posto, non a suo agio con il clima e con il percorso non pianeggiante che ha fatto saltare anche i favoriti giapponesi con Yoshikazu Hara, in testa per buona parte della gara, sceso al 56° posto nella classifica finale. L’Italia maschile chiude al 12° posto la classifica mondiale a squadre mentre, a livello europeo, è 9a. Al femminile migliore delle azzurre è Luisa Zecchino (Team Pianeta Sport Massafra), 18ma con 217,292km percorsi alla media di 6:34 al km. La seguono in classifica Sara Valdo (Runners Bergamo) 83ma con 153,550km e Sonia Lutterotti (Garda Sport Events) 92ma con 141,650km. 21°posto nella classifica del mondiale a squadre, 15° nel ranking europeo.

OPEN RACE - Accanto alla gara ufficiale ha preso il via anche la gara open con un centinaio di atleti iscritti provenienti da tutto il mondo e di ogni età (anni di nascita dal 1992 al 1938). Si aggiudica questa prova il francese di origine italiana Piero Lattarico con 241,236km percorsi. Sul podio anche gli italiani Nicolangelo D’Avanzo (ASD Bisceglie Running) con 221,450km e Tarcisio Fresia (Gs Zegna) con 208,494km.
La prova femminile viene invece vinta da Paola Addari (GS Runners Cagliari) con 186,888 km percorsi. Alle sue spalle Elisa Suman (Venezia Runners ATL.) con 167,750km e Mariagrazia Montabone (Atl. Giò 22 Rivera) con 160,081km. Come detto per Paolino quasi 170 km e 24 assoluto ancora una grande gara da incorniciare.

DSCN2958

DSCN2617

DSCN2959

Word To PDF    Invia articolo in formato PDF   

Enrico Debernardi all’Elba Trail ” 7000 passi”

Dal racconto di Enrico le due foto alla Sua Elba Trail. Dopo circa 10 km, di ascesa questa era la mia faccia, e ancora non sapevo cosa mi aspettava per arrivare in fondo ai 21 km. Forse neanche i muli sarebbero riusciti a passare per quei sentieri, ma alla fine sono arrivato al traguardo con l’83 tempo su 126 arrivati in 3 ore e 38 minuti ad 1 ora e 45 dal primo, un marziano. Credo che per una gara di questo tipo sia necessario tutto un altro allenamento, al confronto il trail del Chianti è stata una passeggiata, il prossimo anno con più esperienza e allenamento sarà molto più alla mia portata.IMG_20150412_102905

IMG_20150412_102845

PDF Download    Invia articolo in formato PDF   

La Uisp Chianciano al Vivicittà di Siena, Arezzo e Firenze. 2^ posto assoluto per la Regina a Siena – 5 atleti nelle prime 16 posizioni.

Passerella dei nostri atleti ai vari Vivicittà nella Regione, con particolare preferenza per Siena dove 5 atleti si sono inseriti nelle prime 16 posizioni della gara, 7^ posto per Giacomino, 9^ posto per Ale Paga, 14,15,16, per Carlini, Rosati e Diego De Cubellis, 2^ posto assoluto per la Regina, dietro a Chiara Giachi, a seguire Piero Bondi 28^,138 Manuel Nogarotto, 168 la Katia, 198 il Pelle, 231 il Lodo, 256 il Doc, 265 Euro. A Firenze per l’Half Marathon 1.29.00 per Vincenzo Alfieri e 1.30,00 per Gianni Mureddu, ad Arezzo 31 posto per Andrea Martire. IMG_20150412_091435IMG_20150412_093216IMG_20150412_091907IMG_20150412_091816IMG_20150412_091750IMG_20150412_091719IMG_20150412_091706IMG_20150412_091623IMG_20150412_091607IMG_20150412_091430IMG_20150412_084754IMG_20150412_084738DSCN2332DSCN0239

20150412_120251

PDF    Invia articolo in formato PDF