Informazioni su Stefano Grigiotti

Il GISP Chianciano sez. Podismo nasce nel 1997 per volontà di Stefano Grigiotti, resosi conto che il rinnovato interesse per questa disciplina da parte di alcuni atleti della cittadina termale meritava di essere coltivato mediante un’associazione creata allo scopo. Ciò che univa e unisce ancora queste persone è il benessere che deriva dal correre, il piacere di stare all’aria aperta, la bellezza dei paesaggi che circondano Chianciano Terme, la curiosità di scoprire scorci e angoli sempre nuovi, la soddisfazione di partecipare alle tante gare amatoriali e professionistiche che vengono organizzate in tutta la provincia e, non ultimo, il gusto per lo stare insieme e il divertimento che questo sport porta con sé. Il gruppo cambia denominazione all'inizio del 2008 e diventa l'U.I.S.P. Chianciano Terme. Da diversi anni l'U.I.S.P. Chianciano Terme organizza gare che riscuotono sempre un notevole successo di partecipazione da parte di atleti di tutta Italia. Per il calendario dettagliato si rimanda alla pagina specifica.

Arezzo Wild Trail..un anticipo della gara di oggi…

Tutte le volte che si deve arrivare a Villa Severi..si arriva li,li, e poi meno male che esimo mette Google maps… e via ci siamo, facce sorridenti, saluti.. abbracci, ragazzi un attimo fatemi preparare la macchina.. oggi ho solo 5500 scatti, non posso iniziare subito, potrei finire la flash…già oltre mille foto su facebook.. ne mancano solo 2000, i ragazzi della Polisportiva Chianciano…

img_2437img_2660img_2649img_2753img_2695img_2707img_2715img_2897img_2906img_2946img_2920

www.pdf24.org    Invia articolo in formato PDF   

Parliamo dei Nostri runner.. il solo Pepa a premi, ma complimenti a tutti..Marcellino, Cinzia, Esimo, Mirko, e Mattia..

Appostato a 500 metri dall’arrivo come ogni anno è passato il quad… e Joachim…con dietro Boscarini, mi sono girato di spalle, ho visto Joachim in difficoltà, Iacopo l’ha preso per mano gridandogli, dai dai dai, andiamo andiamo, hanno proseguito la loro corsa ma quel gesto così naturale mi è rimasto dentro per un po’.. poi ho continuato con la mitragliatrice.. ed ecco i risultati dei Nostri portacolori…

img_0032img_0404img_0093img_9123img_0550img_9170img_0927img_9174img_1040img_9385img_1228img_9390img_1256img_9392img_2122img_9890img_9119img_9389img_9642img_9790

www.pdf24.org    Invia articolo in formato PDF   

Tornare a Canino ogni anno, è diventata una meta fissa, ha qualcosa di particolare..

Al ritorno da Canino Io, Esimo, e il Pepa ricordavamo l’anno che la Cassia era interrotta e per evitare di passare per Radicofani abbiamo optato per l’attraversamento del Paglia, esperienza unica da non ripetere. Abbiamo veramente rischiato, ma la voglia di partecipare era cosi forte, che nessun ostacolo ci ha fermato,  seppur con qualche commento non proprio  adatto fatto al momento dell’attraversamento. Sono questi gli aneddoti che ti fanno ricordare, pensare, che ti invogliano, a continuare nei percorsi domenicali delle gare, l’imprevisto, ma anche il fatto che troverai tanta gente nuova da conoscere e confrontare,  che trovi una bella accoglienza, e ti senti perfettamente come se fossi  a casa Tua..

img_9541img_9553img_9566

www.pdf24.org    Invia articolo in formato PDF