Concluso un giro podistico da record.

In attesa della  Notturna di San Giovanni che si correrà lunedì 23 giugno con partenza alle ore 20.30 da Piazza Matteotti, una finestra sul Giro della Valdorcia.

Correre, camminare, pedalare, passare  con la macchina in valdorcia è qualcosa di unico, ma organizzarci un giro podistico è la cosa più bella che si possa fare, lo sanno i podisti amici che da tanti anni mi onorano con la loro presenza, me lo confermano i nuovi con i loro commenti alle gare e ai panorami mozzafiato che di giorno in giorno, tappa dopo tappa hanno visto con i propri occhi. Correre in valdorcia è qualcosa di speciale è accarezzare il cielo con le mani è sentire il vento che ti accarezza la pelle, è sentire le gambe che ti scorrono veloci, è sentire il cuore in gola, il silenzio, la pace, i cipressi, i rotoli i calanchi, è guardare tutto con occhi diversi,  sentirsi per una settimana in pace con se stessi e fuori dai luoghi comuni con gente che la pensa come Te e che vede le cose con gli occhi come le vedi Te. Per tutto questo un ringraziamento a TUTTI coloro che in qualsiasi modo hanno contribuito a far vedere la valdorcia come la vedo io.    

 

 

PDF24    Invia articolo in formato PDF